Per una comunità di ricerca

Pubblicato: 8 maggio 2013 in Articoli Senza Zaino
Tag:,

Il breve, ma significativo, post che ci ha proposto il prof stasera in cui, tra le altre, ha sottolineato la nostra appartenenza ad una comunità, mi ha stuzzicato la voglia di buttar giù qualche riflessione sul valore comunità, così portante nel Progetto Senza Zaino, di cui più volte ho scritto nella convinzione che meriti divulgazione e susciti interesse.
L’ultimo testo scritto dall’ideatore del progetto, il DS Marco Orsi,, si intitola proprio “La comunità che fa crescere la scuola” e qui l’argomento viene sviscerato in tutte le sue implicazioni teorico-pratiche, sia per ciò che attiene le relazioni tra i/le nostri/e alunni/e, sia per quello che riguarda noi adulti, questione di non secondaria importanza: in primo luogo, si forma la comunità di insegnanti compattati intorno alla medesima visione di scuola; da questa condivisione, può prendere le mosse la comunità dei/le bambini/e che avranno come punti di riferimento adulti determinati e motivati. Per l’esperienza che sto vivendo, ancora iniziale, posso dire che se anche tutto il corpo adulto non è coeso in modo uniforme, nel senso che c’è ancora qualcuno titubante, però un’ampia maggioranza è garanzia per il prevalere di atteggiamenti innovativi (oltre che impegnativi), contro le resistenze verso ciò che scompagina l’inerzia del già noto, così rassicurante.
Voglio qui riportare alcuni stralci di un paragrafo del libro che ho citato, perché mi sembrano utili alla riflessione ed allo scambio; qui, M.Orsi sviluppa considerazioni che tirano in ballo anche la valutazione che, nel SZ, prova a restituire l’interezza dell’individuo, non la sua parcellizzazione:
“L’apprendimento si dà nella relazione. Per questo, è importante uscire dalla contrapposizione, molto forte nella scuola, tra comportamenti e relazioni da una parte , ed apprendimento delle cognizioni e studio delle discipline dall’altra, tra disciplina e discipline.
Questa divisione è talmente sviluppata da dare adito a due tipi di valutazione: una del profitto e una dei comportamenti. In realtà, è il contesto di relazioni nel suo complesso che definisce la qualità dell’apprendimento: il GCA (Global Curriculum Approach) segnala questa dimensione indicando come l’offerta formativa sia la risultante delle relazioni che quotidianamente si intrecciano tra i soggetti e l’ambiente costituto da software e hardware (software=mete; contenuti/saperi; metodologie; – hardware=spazi/arredi; materiali/tecnologie; comunicazione visuale). La promozione della comunità è collegata allo sviluppo del valore della responsabilità, in quanto accresce un senso di appartenenza maturo e consapevole, perché si partecipa della visione, del pensiero, della progettazione e della realizzazione delle attività. Promuovere la comunità comporta organizzare l’insegnamento e l’apprendimento individuando, per esempio, obiettivi di ricerca da condividere e che magari sono perseguiti individualmente da ciascun studente. In questo caso, ognuno lavora da solo, ma per comporre un disegno comune…
Altre possibilità sono il lavoro in coppia, in piccoli gruppi, nel grande gruppo. Quello che interessa è uscire dal modello individualistico che malgrado le buone intenzioni condiziona l’agire scolastico.
La comunità riguarda, come sappiamo, anche il gruppo docenti. Come lavora assieme? Quali sono le modalità dello scambio di pratiche, della progettazione del curricolo condivisa, della determinazione di criteri ed azioni per la valutazione?…..

Qualche rigo sopra, avevo usato l’aggettivo impegnativo: penso sia ora più chiara questa mia connotazione…
Segnalo questo materiale che sintetizza vari aspetti cardine del SZ, soprattutto anche in riferimento al GCA.

http://www.andis.it/it/materiali/Orsi_ANDIS_Bologna_15.03.13.pdf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...