Aggiustamenti di bilancio…

Pubblicato: 5 giugno 2013 in Varie
Tag:

Quando si dice che lo scambio e la collaborazione, anche se si danno attraverso macchine, funzionano, si afferma una verità che si può provare sulla nostra pelle. Chiaro, niente spontaneismi: perché ci siano risultati apprezzabili serve la giusta dose di determinazione e spirito di ricerca, ingredienti che mi è sembrato siano stati profusi in gran quantità all’interno del (per)corso cMOOC che in tanti ci ha appassionato.

Ritorno sul bilancio già tracciato perché, proprio in virtù di quello che ponevo nell’incipit di questo post, gli interventi di esperienze77 e di farinasullescarpe, mi hanno molto sollecitato, me li son sentiti vicini, ci ho ritrovato parti delle mie riflessioni e delle mie esperienze, a dimostrazione di un aspetto su cui all’inizio mostravo riluttanza: e cioè, che attraverso le nuove tecnologie, si possano intessere relazioni umane significative. Se oggi il mio pensiero è “mutato”, tanto per riprendere il verbo citato anche da esperienze77 nel suo post, è stato grazie ad un’esperienza di qualità che non ha mai negato gli elementi critici e negativi che, purtroppo, si annidano in tante maglie della rete, in primis quello di esserne fruitori passivi ed omologati, ma che ha saputo accattivare attraverso proposte costruttive, in cui la necessaria spiegazione tecnica è sempre stata innervata da sentite considerazioni filosofico-umanistiche capaci di toccare corde profonde.

Per me, è stato essenziale: innanzitutto, il fatto che tale impostazione venisse da chi conduceva il corso, il prof con cui abbiamo avuto una frequentazione pressoché quotidiana, e che questo suscitasse non solo approvazione ma anche smuovesse sentimenti autentici, di cui tanti commenti sono carichi, è stata la spinta propulsiva a proseguire nel curiosare, pasticciare, tentare, capire, esperire, costruire.. Azioni mai svolte in solitudine perché ho sempre avvertito intorno la compagnia rassicurante dei tanti che come me, a livelli differenti, perlustravano il villaggio.

E se quando ci si rende conto che la strada percorsa, prima stretta ed accidentata, poi non solo si è un po’appianata ma si è progressivamente dischiusa su paesaggi multiformi tutti da esplorare, è chiaro che non si vuol mollare, il desiderio è quello di continuare il viaggio con la stessa compagnia così avvincente.
A differenza di quello che diceva esperienze77, se è vero che siamo solo all’inizio, per me è stato importante delineare un bilancio di questa prima tappa, ha significato mettere a fuoco conquiste non solo rispetto al piano degli apprendimenti personali intesi in senso quantitativo (l’aver aperto un blog, conoscenza di nuovi codici…), tutti aspetti importanti che però perderebbero per me di senso se fossero avulsi dal contesto di relazioni che si sono inanellate tra noi. Quelle appunto, che oggi mi hanno fatto ritrovare nelle parole di Francesca P. (farinasullescarpe), provando una sorta di empatia virtuale, perché la narrazione di scorci della sua vita ha trovato forti contatti con la mia, e anche se non c’è stata conversazione vis à vis, c’è stato comunque un incontro che, però, come dicevo all’inizio, non è fortuito: mittente-ricevente condividono lo stesso intento comunicativo, che nel primo si sostanzia nel vagliare e selezionare parole mirate a rispecchiare al meglio se stessi/e ed, affinché il ricevente ne colga la portata, occorre che si metta in condizioni di ascolto; quell’ascolto che può essere vero anche se non si dà con l’udito, spesso sordo; la differenza l’ anima (nel senso più laico del termine, ma parola troppo bella,intensa e soprattutto “umana”, per essere lasciata ad uso e consumo delle religioni…).

Come avevo già scritto e come ha sottolineato anche esperienza77, anch’io ho il proposito di aprire un blog con i miei futuri bambini di 3°primaria; ora mi sento pronta non tanto dal punto di vista della “padronanza tecnica” (ancora da consolidare…), ma perché in prima persona ho esperito tutta l’umanità che si può infondere anche in tecnologie sterili se solo subite, prodigiose se agite consapevolmente e sentimentalmente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...